Collegamenti
interdisciplinari

 

Letteratura Italiana: L.Pirandello - Il treno ha fischiato

Il viaggio astrale è un' esperienza dominata dalla nostra immaginazione che ci permette di evadere dalla realtà e da tutti i suoi aspetti negativi, anche se per breve tempo.
Simile a quando, in un momento di relax, viaggiamo con la fantasia, immaginando di poter fare ciò che non possiamo, o di andare dove non siamo mai stati. Simile, dunque, al fantasioso viaggio di Belluca nella famosa novella di L. Pirandello “Il treno ha fischiato”.


Vita
Luigi Pirandello, nato ad Agrigento nel 1867, compì i suoi studi a Palermo, Roma e si laureò in lettere presso l'università di Bonn (in Germania) nel 1891. L.Pirandello - Il treno ha fischiatoTornato in Italia nel 1892, prese residenza a Roma, dove trascorse poi gran parte della sua vita, collaborando a vari giornali e riviste, e insegnando per oltre vent'anni letteratura italiana presso l'Istituto superiore di Magistero (dal 1897 al 1922). È da notare che nel 1904 ebbe inizio una grave crisi mentale della moglie (afflitta da una forma morbosa di gelosia), che costituì per lo scrittore una vera e propria tragedia familiare, e che non rimase, forse, senza influsso sulla sua dolorosa concezione del mondo.
Negli anni del dopoguerra si dedicò sempre più decisamente all'attività teatrale e fu così che nel 1925 fondò a Roma il Teatro d'arte, dando vita - per alcuni anni - ad una propria compagnia drammatica. Nel 1934, mentre si faceva sempre più largo e profondo l'interesse suscitato in tutto il mondo dalla sua opera teatrale, gli fu conferito Premio Nobel per la letteratura. Morì a Roma, in seguito ad un attacco di polmonite, nel 1936.


Opere
Pirandello iniziò la propria attività letteraria componendo alcune interessanti raccolte poetiche e vari romanzi, nei quali rappresentò la sua visione pessimistica della vita e del mondo, mettendo in evidenza una sua nota di umorismo triste ed inquieto. Tra i suoi vari romanzi si possono ricordare, in primo luogo, i seguenti:

  • "L'esclusa"(composto nel 1893 e pubblicato poi nel 1901);

  • "Il turno" (composto nel 1895 e pubblicato poi nel 1902);

  • "Il fu Mattia Pascal" (1904);

  • "I vecchi e i giovani" (pubblicato parzialmente in rivista nel 1909 e poi in edizione integrale e riveduta     nel 1931);

  •  "Uno, nessuno e centomila" (1926).


Le novelle erano considerate le opere più durature, ma i critici moderni hanno cambiato tale opinione ritenendo le opere teatrali più degne di essere ricordate. Fare distinzione L.Pirandellotra i contenuti delle novelle (o i romanzi) e le opere teatrali è difficile, in quanto molte novelle sono state messe in opera a teatro ad esempio: Ciascuno a suo modo deriva dalla novella Si gira...; Liolà ha il tema preso da un capitolo de Il fu Mattia Pascal; La nuova colonia viene già presentata in Suo marito.
Analizzando le novelle possiamo renderci conto che ciò che manca veramente è una delineazione tematica, una cornice, infatti sono presenti un crogiolo di personaggi ed eventi.
Il tempo in cui le novelle sono ambientate non è definito, infatti alcune sono nell'epoca umbertina, poi Giolittiana e del dopo-Giolitti; cose diversa dalle novelle così dette siciliane, nelle quali il tempo non è fissato, ma è un tempo antico, di una società che non vuole cambiare e che è rimasta ferma.
I paesaggi delle novelle sono vari; per quelle dette siciliane si ha spesso il tipico paesaggio rurale, anche se in alcune troviamo il tema sociale del contrasto tra le generazioni dovuto all'unità d'Italia. Altro ambiente delle novelle Pirandelliane è la Roma umbertina o Giolittiana.
I protagonisti sono sempre alla presa con il male di vivere, con il caso e con la morte. Non troviamo mai rappresentanti dell'alta borghesia, ma quelli che potrebbero essere i vicini della porta accanto: sarte, balie, professori, piccoli proprietari di negozi che hanno una vita sconvolta dalla sorte e da drammi famigliari.
I personaggi ci vengono presentati così come appaiono, è difficile trovare un'approfondita analisi psicologica. Le fisionomie sono spesso eccentriche, per il sentimento del contrario, hanno un carattere opposto a come si presentano.
I personaggi parlano e ragionano nel presentarsi per come essi sentono di essere, ma alla fine saranno sempre preda del caso, che li farà apparire diversi e cambiati.
Pirandello è uno dei più grandi scrittori di novelle. Per tutta la sua vita proverà a completare "novelle per un anno", così chiamate perché il suo intento era quello di scrivere 365 novelle, una per ogni giorno dell'anno. Arriverà a 241 nel 1922, solo postume ne usciranno ancora 15.

 

  • Novelle per un anno, edizione definitiva del 1922



Il treno ha fischiato (1914)
Essa Il treno ha fischiato (1914)narra un avvenimento apparentemente assurdo ed incomprensibile: l'improvviso eccesso di follia di un cauto e laborioso impiegato, Belluca, chiuso in una monotonia di giorni sempre uguali, curvo sotto il peso di sacrifici ed umiliazioni e zimbello di un capo ufficio e di colleghi insensibili; aveva ormai dimenticato che la vita era fatta anche d'emozioni, gioie, sensazioni, fantasia e desideri. Improvvisamente un evento cambiò la sua monotonia . Una notte, pur essendo stremato per la stanchezza, non riesce a addormentarsi e, ad un certo punto, sente nel silenzio il fischio di un treno che corre lontano nel buio e immagina di partire con lui visitando posti lontani. Ciò distrugge la cappa opprimente sotto la quale il poveretto si trascinava da anni e gli fa riaprire gli occhi sul mondo. L'improvvisa felicità, però, trasforma Belluca, agli occhi degli altri, in un pazzo.

“Niente, aveva risposto Belluca, sempre con quel sorriso tra d'impudenza e d'imbecillità su le labbra. Il treno, signor Cavaliere.
Il treno? Che treno?
- Ha fischiato.
Ma che diavolo dici?
Stanotte, signor Cavaliere. Ha fischiato. L'ho sentito fischiare...
Il treno?
Sissignore. E se sapesse dove sono arrivato! In Siberia... oppure oppure... nelle foreste del Congo... Si fa in un attimo, signor Cavaliere!”

 

Esame di Stato A.S. 2009-2010 - Leonardo Tufoni - Classe: 5Ai
 - Liceo B. Rossetti - San Benedetto del Tronto (AP) -